Sgominata una presunta banda di trafficanti di droga: trovate armi da guerra
lunedì 2 novembre 2020

FRANCAVILLA FONTANA - All’alba di oggi, i Carabinieri di Francavilla Fontana (BR) hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G.I.P. del Tribunale di Lecce, su richiesta della locale D.D.A., a carico di 11 persone ritenute responsabili di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dalla disponibilità di armi da guerra e materiale esplodente. Alle prime ore di lunedì 2 novembre 2020, in diverse località delle Province di Brindisi e di Bergamo (in Provincia di Bergamo è stato localizzato un solo indagato destinatario di misura cautelare), al termine di indagini coordinate dalla Direzione Distrettuale Antimafia della Procura di Lecce, la Compagnia di Francavilla Fontana, con il supporto dei reparti territorialmente competenti e del Nucleo Cinofili di Modugno (BA), darà esecuzione all’ordinanza n. 10977/2018 R.G.N.R. mod. 21, n. 88/2018 R.G. DDA, n. 122/2020 OCCe n. 8395/2019 Reg. G.I.P., emessa dalla Dott.ssa Giuliano Proto, G.I.P. del Tribunale di Lecce su richiesta della locale D.D.A., applicativa di misure cautelari personali nei confronti di 12 indagati (4 destinatari della custodia cautelare in carcere e 8 degli arresti domiciliari

– uno tra i destinatari di misura cautelare in carcere si trova già detenuto presso la casa circondariale di Trani (BT), per il reato di omicidio commesso a Taranto il 22.07.2016, nei confronti di GALEANDRO Francesco, per il controllo criminale su Pulsano (TA)), diversi dei quali già censiti penalmente, ritenuti responsabili del reato di associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti (marijuana, cocaina e hashish), aggravato dalla disponibilità di armi da guerra e materiale esplodente. L’attività d’indagine, condotta dal N.O.R. di quella Compagnia tra gennaio 2017 e ottobre 2018, è stata avviata a seguito di un attentato dinamitardo avvenuto il 6 gennaio 2017, ai danni di un negozio di ferramenta sito in Villa Castelli (BR).

Le indagini, condotte anche con attività tecniche telefoniche e ambientali, sono state dirette dal Sostituto Procuratore Giovanna Cannarile ed hanno consentito di:

a. delineare un’associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, che provvedeva alla successiva cessione al dettaglio attraverso una rete di pusher;

b. rilevare collegamenti dell’associazione con un esponente di spicco della frangia della Sacra Corona Unita operante in Francavilla Fontana e comuni limitrofi, attualmente detenuto;

c. riscontrare numerosi episodi di spaccio al minuto consumati in Francavilla Fontana, in luoghi e circostanze di aggregazione giovanile, quali piazze e locali pubblici;

d. arrestare 8 individui nella flagranza dei reati di detenzione e cessione di stupefacenti, detenzione illegale di armi ed altro; e. rinvenire e sequestrare, complessivamente:

- un fucile da guerra tipo Kalashnikov; - kg. 25 di materiale esplodente “tritolo”;

- 2 ordigni esplosivi di fabbricazione artigianale; - 404 grammi di sostanza stupefacente “cocaina”; - 750 grammi di sostanza stupefacente “marijuana”;

- n. 7 pistole e n. 3 fucili con matricola abrasa; - kg. 1,4 di sostanza stupefacente “hashish”.