I “no mask” dilagano, un altro caso: litiga con i carabinieri che lo denunciano
domenica 25 ottobre 2020

Indossare la mascherina è un segno di rispetto soprattutto nei confronti degli altri, in piena crisi pandemica. Eppure c'è chi si rifiuta di indossarla, anche quando glielo chiedono i carabinieri, oppure dei pubblici ufficiali. È avvenuto a San Donaci e adesso scopriamo un altro caso a San Pietro Vernotico. I Carabinieri della Stazione di San Pietro Vernotico, nel corso di attività ispettiva per il contenimento della diffusione del virus Covid-19, hanno denunciato a piede libero un 18enne, di Lecce, domiciliato presso il campo nomadi di quel Centro, per minacce a pubblico ufficiale, ed hanno redatto a suo carico una contestazione di illecito amministrativo per la violazione delle misure di contenimento diffusione del Covid-19. In particolare, il giovane, che si intratteneva a parlare con un gruppo di otto persone, invitato più volte ad indossare la mascherina, ha insistentemente rifiutato di ottemperare a quanto richiesto, proferendo nei confronti dei militari frasi minacciose. L'onda dell'ignoranza, alleata con l'onda pandemica, si staglia contro il buon senso e contro il Salento.