Vaccini antinfluenzali: a Lecce ancora tanti medici senza, a Brindisi parte la distribuzione
mercoledì 14 ottobre 2020

BRINDISI - Mentre a Lecce si leva la protesta per i vaccini non ancora consegnati, nella provincia brindisina sembra che le cose stiano andando meglio. "Abbiamo provveduto a consegnare le prime 100 dosi a ogni medico di base e così sarà anche per i pediatri - ha spiegato il direttore generale Asl, Giuseppe Pasqualone - Ci siamo fatti trovare pronti all'appuntamento autunnale, dopo averne discussi con tutta la categoria. Oggi l'Asl garantisce il supporto anche lla medicina territoriale: sipporteremo i medici di medicna generale che dovranno andare a fare il vaccino a domicilio. Per ora distribuiamo la prima tranche, poi l'altra". Diversa la situazione a Lecce, dove non è ancora arrivato il vaccino e molti medici hanno poche informazioni sui pazienti da privilegiare tra tutti gli aventi diritto, visto che ogni medico dovrebbe assicurare i vaccini a una platea di almeno 400 pazienti, ma le prime dosi promesse sono solo 100 a testa.