Covid, Perrino a rischio come nella prima ondata? I Cobas: “Non perdoneremo”
venerdì 14 agosto 2020

BRINDISI - L'Ospedale Perrino è veramente pieno di potenziali Covid? Il Sindacato Cobas chiede alle autorità competenti se l'Ospedale Perrino è in grado di affrontare nel miglior modo possibile una seconda ondata Covid, così come sembra stia già avvenendo. "Questa volta non perdoneremo niente e nessuno; se rileveremo una gestione come è accaduta l'altra volta che ha permesso di contagiare personale sanitario ed altri malati saremo pronti a denunciare immediatamente i responsabili. Errare è umano , perseverare è diabolico Tre ambulanze che trasportano pazienti sospetti Covid sono in attesa da ore davanti al Pronto Soccorso in attesa di sapere cosa fare . Il reparto OBI,osservazione breve intensità , è pieno di potenziali ammalati Covid. L'età media si è sostanzialmente abbassata a causa di comportamenti sbagliati e decisioni Governative fatte per evitare il crollo economico della Nazione. Speriamo che si tratti di focolai che possono essere isolati e che stiamo esagerando nelle nostre osservazioni. Chiediamo al Sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, in qualità di massima autorità sul territorio di sapere cosa sta succedendo negli ospedali e quali iniziative si intendono adottare per arginare una situazione sanitaria che sembra non essere delle migliori".