Motocarro pronto ad abbandonare rifiuti intercettato dai carabinieri sulla litoranea
mercoledì 17 giugno 2020

 BRINDISI - Alla guida di un mezzo che trasportava illecitamente rifiuti c'era un personaggio già noto alle forze dell'ordine. Il motocarro che guidava il località "Torre Testa (zona degradata dall'abbandono illecito di spazzatura), lungo la litoranea del Nord Brindisino, era pieno di rifiuti di ogni genere. Il gruppo Forestale dei carabinieri lo ha affermato sequestrando rottami di ferro, carcasse, lavatrici, plastica, vetro, legno e varie lamiere. Per poter smaltire i rifiuti qualsiasi mezzo deve essere iscritto nella sezione regionale dell'albo dei gestori di rifiuti, ma il motocarro in questione non è iscritto. Però c'è di più: il quarantaduenne che guidava il mezzo non ha mai conseguito la patente e ai carabinieri non ha nemmeno esibito il documento che giustifica quel trasporto: inevitabile la denuncia per gestione illecita di rifiuti.