Tap, la perizia esclude normativa Seveso
mercoledì 21 novembre 2018
Gli ingegneri nominati dal gip hanno concluso che il gasdotto e la rete gas Snam alla quale si allaccia non possono essere considerate un'unica opera. 

Il gasdotto Tap non deve essere assoggettato alla direttiva Seveso sul rischio di incidenti rilevanti: è quanto emerge dalla perizia disposta dal gip del Tribunale di Lecce Cinzia Vergine. La perizia, a firma degli ingegneri Fabrizio Bezzo, Davide Manca e Lionella Scazzosi è stata depositata oggi. I periti hanno stabilito che il terminale Tap e la rete Snam che collega l'impianto di Melendugno con Mesagne e la rete nazionale non possono essere considerati un'unica opera e dunque non "c'era alcun obbligo di procedere a uno studio e a una valutazione di tipo unitario".