Ruba un cellulare a titolo di risarcimento per un vecchio debito: nei guai un 63enne
martedì 13 febbraio 2018
L'uomo, sostenendo di avere un credito nei confronti di un imprenditore, ha rubato il telefono ad un imprenditore a titolo di risarcimento. 

I carabinieri della Stazione di Latiano, a conclusione di attività d’indagine, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, R.L., 63 anni di San Vito dei Normanni. L'arrestato, nel pomeriggio di ieri, transitando per le vie del centro di Latiano e notato un piccolo imprenditore del luogo dal quale vantava un credito per prestazioni lavorative, mai onorate, per un ammontare di 350 euro, che stava entrando in un negozio. Lo ha quindi afferrato tirandolo fuori dal negozio, spintonandolo, chiedendo di avere i suoi soldi, minacciandolo anche di ulteriori conseguenze. Dunate la colluttazione, il 63enne ha sottratto il telefono dalla tasca della giacca dell'imprenditore, per poi fuggire per le vie cittadine. Rintracciato, è stato arrestato nei pressi della  sua abitazione a San Vito dei Normanni. Su disposizione dell'Autorità Giudiziaria, dopo le formalità di rito, l’uomo è stato rimesso in libertà.