In bagno fucile, pistola e cocaina: nei guai un 32enne
mercoledì 31 gennaio 2018
A Cellino San Marco: le armi avevano matricole abrase e munizioni.

I carabinieri di Cellino San Marco hanno tratto in arresto in flagranza di reato Raffaele Occhinero, 32 anni, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione illegale di armi clandestine da sparo con relativo munizionamento e ricettazione. I militari, nel corso di una perquisizione domiciliare, hanno rinvenuto all'interno di uno dei bagni della sua abitazione un fucile a canne mozze con matricola abrasa, celato in un sacco nero di plastica del tipo utilizzato per la raccolta rifiuti, con 8 cartucce, di cui una in canna. Inoltre, in un cassetto di un mobile, una pistola cal. 7.65 con matricola abrasa con 4 proiettili. In un secondo bagno, all’interno di un mobile con specchiera, nascosti in un calzino, sono stati rinvenuti 45 grammi di cocaina suddivisa in 4 involucri di cellophane da 10 grammi ognuno e 1 da 5 grammi. L'arrestato, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di Brindisi.