Condotta sottomarina, il Consorzio di Torre Guaceto sollecita le amministrazioni
lunedì 13 marzo 2017

I primi cittadini di Brindisi e Carovigno, Angela Carluccio e Carmine Brandi invitati a ad accelerare le procedure amministrative.  

Progetto di rifunzionalizzazione e prolungamento della condotta sottomarina esistente in zona Apani, il presidente del Consorzio di Torre Guaceto, Vincenzo Epifani ha sollecitato l’avvio delle procedure necessarie per l’avvio concreto dei lavori rivolgendosi direttamente ai sindaci di Brindisi e Carovign o

Il 6 febbraio scorso, il Servizio Acque della Regione Puglia ha inoltrato per conoscenza al consorzio di gestione di torre Guaceto tre note di sollecito per il rilascio dei pareri di conformità urbanistica e per l’apposizione del vincolo preordinato all’esproprio relative all’appalto in oggetto e indirizzate alle amministrazioni di Brindisi e Carovigno.

Nei documenti, la Regione chiede di conoscere lo stato dell’arte e dei percorsi autorizzativi intrapresi in conformità con il Piano delle Acque, sollecita e diffida i due enti territoriali al rilascio tempestivo delle autorizzazioni necessarie per l’avvio dei lavori, pena la perdita del finanziamento per la realizzazione del progetto.

Tre mesi dopo l’ultima missiva inviata ai Comuni di riferimento, la Regione ha messo il Consorzio di Torre Guaceto a conoscenza della situazione.

“Ho ritenuto mio dovere mettermi in contatto diretto con i primi cittadini di Brindisi e Carovigno, Angela Carluccio e Carmine Brandi – ha dichiarato Epifani -, Entrambi mi hanno garantito di aver dato seguito ai solleciti della Regione Puglia e che la discussione del progetto e delle relative procedure autorizzative è stata inserita tra i punti all’ordine del giorno dei relativi primi Consigli comunali utili”.