Il meglio del Teatro a soli 99 Centesimi
sabato 2 marzo 2013
Dal 12 marzo al 28 aprile entra nel vivo la rassegna di prosa al Teatro Paisiello sotto la direzione artistica di Carla Guido. 

Spesso ci si ritrova nella condizione di non poter fruire del teatro, una forma d'arte affascinante ma che comporta delle spese per chi desidera seguirla. Tuttavia in tempi di crisi non si ha solo bisogno di cibo per il corpo, ma soprattutto di cibo per la mente, per poter continuare a esercitare lo spirito critico, a sognare e -perché no?- a divertirsi. È con questo spirito che nasce Teatro a 99 Centesimi, che quest'anno giunge alla sua quarta edizione. Come le altre rassegne del Paisiello, quella principale della stagione teatrale e quella dedicata ai più piccoli, anche questa sarà sotto la direzione artistica dell’attrice Carla Guido

Dopo l'esordio di febbraio con Oggi sposi di Ippolito Chiarello e una piccola pausa, si ripartirà il 12 marzo con Novecento di Alessandro Baricco con Antonio D’Aprile e Daniele Vitali, che racconta la storia di un pianista straordinario nato e mai sceso dal piroscafo su cui si esibiva. Un racconto che incanta, una musica senza tempo e senza confini, magistralmente eseguita dal vivo, per conoscere la vita di un uomo, comprendere le sue scelte e imparare a guardare, insieme a lui, il mondo, dalla scaletta di una nave. 

Si prosegue il 24 marzo con Fabbricanti d'armonie, recital ispirato all'opera dello scrittore postmoderno salentino Antonio Verri e con Admjr Shkurtaj (fisarmonica), Pino Basile, Ensemble Cupacupe, Pierpaolo Leo (honde martenot e elaborazioni elettroniche), Simone Franco (voce recitante). Grande attesa per Salento Full Monty, lo spettacolo di Corte de' Miracoli con la regia di Matteo Tarasco e l'interpretazione di Antonio Botrugno, Fernando Colazzo, Antonio Gemma, Raffaele Gili, Massimo Giordano, Gianfranco Massaro e Giuseppe Resta in programma il 3 aprile. Si tratta di un libero adattamento salentino del celebre film inglese del 1997, in cui alcuni disoccupati si organizzavano per far fronte alla miseria in un modo molto particolare: realizzare uno spettacolo con strip tease integrale. C'è quindi da aspettarsi fuochi d'artificio conditi da una divertente nudità: ma è tutto da vedere, perché l'allestimento riserva molte sorprese. 

Concluderà la rassegna il 28 aprile Bocca di dama monologo scritto, diretto e interpretato da Angela De Gaetano. “Lo spettacolo -commenta Carla Guido- è un atto d'amore, una finestra aperta sulla purezza in ogni età della donna nonostante le avversità che la vita riserva”. 

Angela Leucci 

(fonte: Belpaese