Cappotto, meglio se caldo e oversize
mercoledì 28 novembre 2012
Avvolgente e morbido, lungo e flou come fosse una coperta: è il cappotto. Quest'inverno tornato protagonista nella versione over size, per un glamour vellutato, confortevole ed elegante.


Cappottoni esageratamente lunghi, spesso fino ai piedi, con tagli semplici e maniche ampie, realizzati in tessuti caldi come le lane tricot e tweed o magari un modello decorato con colli pelliccia, meglio se ecologica.

Lanciato il modello è caccia alla declinazione personale, dal colore ai motivi. Al via allora oversize dai toni dark oppure neutri che accordano la comodità all'eleganza, con gli immancabili cammello e tartan colorato.

Ma per chi vuole osare di più la trasgressione sta nel tono shock: il rosso fuoco è infatti protagonista insieme al blu elettrico, l’arancione.
Ma non mancano nemmeno le versioni nei due colori dell'anno, ovvero il verde scuro e il vinaccia, con diversivi color bordeaux o prugna.
Ma le donne rinunceranno così facilmente agli adorabili e femminili cappottini avvitati e di normale lunghezza?

Secondo le addette ai lavori salentine "il meteo fino ad oggi non ha favorito questa scelta, ma anche se un po' in anticipo rispetto al calendario, nessuno ci impedisce di soddisfare la voglia di coprirsi, scaldarsi, magari anche con un bel cappotto di lughezza ridotta".